Archivi categoria: Girando per il mio piccolo mondo

Le tradizioni che non cambiano

L’antica tessitura Busatti, le tradizioni non cambiano

Questo, per me, è un periodo di veri cambiamenti: chiuso il negozio, apro un laboratorio di relooking della casa, ho organizzato la mia prima due giorni sul recupero del mobile, ho ufficializzato il nome La casa di Sara… altre novità in arrivo ma ve le racconto appena saranno ufficiali.

Una cosa non è cambiata, la mia visita all’antica tessitura Busatti ad Anghiari.

Come tutti gli anni, a primavera ed in autunno, la famiglia Busatti ci ospita per presentarci la nuova collezione, ed anche questa volta siamo state presenti, non potevamo certo mancare!!!

Siamo arrivate la domenica sera ed abbiamo alloggiato presso l’hotel Meridiana, proprio in centro ad Anghiari, cenando da “La Nena” dove abbiamo mangiato benissimo come sempre, e alla mattina ci hanno coccolato con una colazione gigante!!Debbo dire che sono anche migliorati e di molto, dall’ultima volta, un paio di anni fa. Le altre volte abbiamo sempre alloggiato in mini appartamenti messi a disposizione dei nostri ospiti.

busatti-autunno-16-1

 

busatti-autunno-16-2

Vi siete mai chiesti come lavorano i telai? Bisogna dire che ne esistono di tanti tipi, da quelli completamente manuali, a quelli meccanici ai super moderni.

Presso la Tessitura si possono vedere in funzione quelli di inizio ‘900 sistemati e motorizzati. E’ proprio bello veder nascere un tessuto e vi propongo alcuni video.

In questo si cambia colore della trama in uno dei tessuti più antichi. Questo telaio è sempre in funzione con questo tessuto

 

e che ne dite di questo fazzolettone?

 

Il rumore poi…

Avete mai visto come si preparano i rocchetti di filo?

rocchetti per la tessitura

 

Fantastici vero? E voi avete mai visitato una tessitura?

si diventa più piccoli per diventare più grandi

x240-UX4

La decisione è presa!!! Per molte di voi sarà un dispiacere, ma abbiamo deciso di chiudere il negozio.

Lo ammetto, non è stata una decisione facile, ne presa da oggi a domani, ma pensata e ponderata. Il negozio ha bisogno di continui investimenti di materiale e novità sempre costanti e le regole d’oggi non mi permettono di farlo, quindi… si chiude per concentrarci su altro.

Dove andremo? in un laboratorio più piccolo, ma esattamente ve lo voglio svelare più avanti, qualche sorpresa la lascio verso la fine! Vi dico solo che non sarà molto lontano.

Cosa faremo?

In primis i corsi. Svilupperemo altri corsi di recupero del mobile ma non solo, anche durante la settimana, sia brevi che quelli più importanti dell’intera giornata, una vera scuola, dove apprendere le tecniche per trasformare la propria dimora nella casa dei propri sogni o per sviluppare un nuovo lavoro, chi lo sa!

Non mancherà, naturalmente, la sartoria per la casa a 360°: tende, tovaglie, cuscini, copriletti… insomma tutto il corredo di cui avete bisogno

Home staging: se avete una casa da vendere o da affittare, chiamatemi! Vi aiuterò a sistemarla per renderla più confortevole e poterla rivendere o affittare in maniera più conveniente

Sarò sempre a disposizione per consigli e aiuto nel progettare i vostri spazzi riutilizzando quello che già avete o semplicemente cambiando piccole cose.

Tutta la mia professionalità al vostro servizio

Come fare per acquistare il materiale o trovare quella cosa bella da regalare o regalarsi? Nessun problema, potrete acquistare sempre  sia attraverso il sito ( anche con ritiro diretto senza spese di spedizione) , direttamente nel mio laboratorio, o presso uno dei mercatini a cui parteciperò.

In questi giorni sto aumentando gli articoli nello shop, anche con ottime offerte grazie proprio al cambio di sede. Approfittane, quando mi trasferisco a fine estate cesseranno e non torneranno più, inoltre sono con un numero limitato di pezzi e terminati ritorneranno a prezzo pieno.

Queste sono le mie idee per il prossimo futuro, ma tu cosa ne pensi? Cosa posso fare o vorresti che facessi in più o di diverso per venire incontro alle tue esigenze? Aspetto i tuoi suggerimenti

Ti aspetto!

 

Come nasce una passione

Mercoledì sera ho partecipato alla prima riunione con il gruppo della neo associazione ” Rete al Femminile” della sezione di Treviso

Ho trovato delle donne fantastiche, ognuna con le sue caratteristiche, le sue problematiche, ma tutte accomunate dalla voglia di andare avanti e crearsi un proprio spazio, di condividerlo e ampliarlo.

Mano a mano che si presentavano, iniziavo a pensare a come mi sarei presentata io… cosa dire…

Non sono mai stata brava in questo ma mi sono detta:” perchè vergognarsi del passato? Fa parte di me e di quello che sono ora e di quello che sono diventata” ed è esattamente quello che ho fatto e vorrei, per la prima volta, raccontare anche a voi come sono arrivata a fare ciò che faccio.

Sono nata e cresciuta in una famiglia di artigiani che hanno fatto delle loro passioni il proprio lavoro. Fabbri. Ma le mie aspirazioni sono state sempre altre. Ho studiato all’alberghero. …e già sono una cameriera professionale, ed ero pure brava, mi piaceva e mi divertiva… Non mi ha mai dato fastidio lavorare 12/13 ore al giorno, ma purtroppo era ( e forse lo è tuttora) un mondo maschilista. I posti più belli non erano per noi donne e se poi aspettano un figlio… si rimane a casa… licenziata e con un figlio di tre mesi … c’era poco da fare, trovare lavoro non era facile nemmeno 16 anni fa.

Chiuso un portone se ne apre un’altro.

In quegli anni i miei genitori avevano un negozio a Venezia e tra ufficio “in terra ferma” e negozio, per mia mamma era difficile conciliare tutto e quindi per un periodo ho lavorano nell’ufficio dell’officina, così mi sono potuta dedicare facilmente a mio figlio. Ho avuto modo d’ imparare ad occuparmi di contabilità. Poi arrivò il secondo negozio a Venezia, di fronte al primo che era troppo piccolo per contenere tavoli e sedie, ed io ho iniziato ad andare  nella città lagunare. Ma i soli articoli in ferro non li sentivo miei e abbiamo incominciato ad inserire oggetti e complementi di artigiani che in qualche modo ruotavano attorno al nostro mondo. I tessuti sono arrivati quasi subito, mi piaceva cucire e ricamare.

come nasce una passione

Il negozio si è evoluto, trasformato, in un piccolo concept store  dove si poteva trovare il vero artigianato made in Italy dedicato alla casa dove creavo tovaglie e cuscini con i tessuti Busatti

come nasce una passione

come nasce una passione

 

Tornati a Preganziol il negozio è diventato più grande con un sacco di proposte tutte artigianali e per andare incontro alla sempre maggiore richiesta del su misura, mi sono impegnata a creare delle collezioni adatte in tutte le case, scegliendo solo materie di altissima qualità, naturali ed artigianali. Non semplici oggetti, ma storia e tradizione, affiancati sempre dai complementi creati presso l’officina di famiglia.

2015-08-24 12.19.11 2016-03-09 12.33.42 2015-07-27 19.09.02

Sono sicura che vi state chiedendo: “Ma lo shabby cosa centra?” Bhe questo è nato dalla mancanza di trovare qualcuno che ci spiegasse come trasformare i mobili del negozio. Nessun prodotto valido, nessuna persona che ci aiutasse veramente. Conosciuta Gabriella, la titolare di Decorlandia, mi sono innamorata dei suoi prodotti, me li ha fatti provare, ci ha spiegato il loro uso e le loro potenzialità, tanto che non abbiamo potuto essere indifferenti.

Oggi dopo 16 anni di cui 8 come titolare effettiva della mia attività, posso dire di essere felicemente una creativa sia per la realizzazione di biancheria per la casa, che una discreta insegnante delle tecniche shabby che proprio in questi giorni è riuscita a creare complementi decorati in legno in abbinamento ai tessuti, per conciliare sempre di più le mie due metà.

come nasce una passione

Cosa spero per il futuro? Di rendere sempre più persone felici di rientrare nelle proprie case, accolti e coccolati da prodotti realizzati da sapienti mani artigiane, con amore e dedizione e di offrire un aiuto, sempre più concreto, nell’aiutare le persone a trasformare il proprio spazio in un nido comodo, sicuro e accogliente. Sapere che una mia tovaglia rallegrerà una stanza di amici o una tenda proteggerà l’intimità di due innamorati o un cuscino ridarà sollievo ad una schiena dolorante,  e magari il mio vassoio porterà bibite fresche a degli assetati … è questo che mi rende felice e so di essere nella direzione giusta

Sara

 

Tessuti colorati con colori naturali: il guado

Tessuti colorati con colori naturali: il guado

I tessuti colorati con colori naturali hanno un fascino intramontabile

Durante l’ultima riunione presso la tessitura “Busatti“, abbiamo avuto una piccola lezione di storia. Solitamente non la amo, ma questa volta abbiamo parlato di tessuti colorati con colori naturali e in particolar modo con il guado e spero vi possa far piacere se le condivido con voi.

Il guado è tra le piante tintorie più antiche, addirittura fin dal neolitico. Ha dei fiorellini gialli che fioriscono in primavera, ma per la tintura si utilizzano le foglie che producono un meraviglioso colore che va dall’azzurro turchese al blu.  La sua coltivazione, diretta esclusivamente alla produzione di pigmento blu per fibre tessili, è stata una delle più diffuse durante tutto il Medioevo ed il Rinascimento.

http://www.giardinaggioweb.net/posts/7341-piante-tintorie-guado

http://www.giardinaggioweb.net/posts/7341-piante-tintorie-guado

La coltivazione ed il commercio del pigmento fresco fecero la fortuna di numerose città tra cui San Sepolcro in Italia, città vicina ad Anghiari, dove, invece, di produceva tessuti.

Il guado viaggia sotto forma di un gomitolo secco che viene modellato a mano fatto di foglie triturate e macerate, chiamato cocagne, in francese, da qui l’origine dell’espressione “Paese della cuccagna”, proprio per definire un paese ricco, vista la fortuna che faceva questa pianta. Rispetto al guado, l’indaco presentava il vantaggio di avere un metodo di estrazione del pigmento molto più semplice ed economico e per questo, in tempi brevissimi, sostituì il guado nella produzione del pigmento blu. Fu Napoleone, che con il blocco delle importazioni, a far rinascere la sua produzione, tingendo addirittura le sue uniformi. La storia della tessitura “Busatti” racconta proprio che al tempo di Napoleone la fabbrica venne requisita e dalla cardatrice ai telai, vennero utilizzati per creare uniformi per l’esercito Napoleonico.

La bella magia della colorazione del tessuto con il colore naturare la si può ammirare in un piccolo video girato proprio dalla famiglia Sassolini Busatti quando incominciarono ad introdurlo nella loro produzione

 

Bella vero come magia? Il tessuto esce giallo e poi con l’aria diventa colorato.

Spero non avervi annoiato, ma, personalmente, questa è la storia che mi affascina e mi prende e avevo proprio voglia di condividerla con voi.

Vi lascio ad alcune immagini di prodotti realizzati con il tessuto colorato con il guado, ma se andate in Toscana, guardatevi attorno e noterete come il colore blu vi circondi anche nell’arte, sono certa che la ammirerete con occhi diversi.

2011-03-06 19.34.10 2011-03-06 19.34.28 2011-09-13 16.41.49 2012-03-18 16.04.37 2012-03-18 16.04.48 2012-03-18 16.05.12 2013-02-26 16.24.06 2014-02-21 21.23.44-2 2015-06-03 12.32.45

Un saluto al vecchio anno

Il Natale è passato, ma prima che finisca l’anno voglio fare i miei auguri a tutti quelli che mi seguono per salutare in modo giusto il vecchio anno

La fine di ogni anno si fanno i conti su quello che si è fatto, quello che avrebbe voluto fare. Per me è stato un anno altalenante con due grosse possibilità svanite, o meglio, congelate sino a data da destinarsi, che mi hanno portato via molto, perciò, per il nuovo anno bisogna rialzarsi!

Forse la parola chiave per il prossimo anno potrebbe essere proprio questa ” Rialzarsi”

Ho cercato di creare gruppo con più persone in ambito lavorativo, ma ho trovato veramente vari ostacoli, e spesso mi chiedo se sono io a bloccare le persone, perchè tutte le volte  ho trovato delle difficoltà, in compenso ho avuto molte soddisfazioni con i corsi che ho tenuto sul recupero del mobile.

Per il nuovo anno tirerò su le maniche e incomincerò a lavorare sodo per migliorare  quello che non è andato bene quest’anno.

Tra le cose che ho messo in programma: una sistemata al sito, per completarlo ed implementarlo con tutta quella parte di cose che ancora non sono riuscita a farvi conoscere e magari completare il mio shop on line, dandovi la possibilità, nonostante la lontananza, di circondarvi di cose belle.

Dei regali da farvi durante l’anno, di varia natura

Dei post che non parlino solo di recupero del mobile, ma di casa a 360°, magari con cadenza più ravvicinata, almeno 24 nell’arco dell’anno. Sto già mettendo giù una piccola lista degli argomenti da trattare, ma accetto suggerimenti, sempre molto graditi.

Metterò on line tutte le convenzioni stipulate in modo che possiate vedere subito se potete usufruire di sconti ed agevolazioni

Sarà attivo per tutto il 2016 “FESTEGGIA CON NOI IL TUO COMPLEANNO” Un regalo che ti voglio fare il giorno del tuo compleanno con uno sconto del 10% su qualsiasi importo ( non cumulabile con altri sconti già attivi) C’è già il banner in alto! Per gli acquisti on line, basta scrivermi e vi mando il codice promo.

Per incominciare bene il 2016 abbiamo già preparato un bel calendario:

saldi

 

dal 5 gennaio  incominciano gli sconti dal 10 al 50% su tantissima merce, non solo in tessuto e fino al 28 febbraio

 

 

pezze pazze

 

 

 

Il 14  gennaio PEZZE PAZZE  tutti gli scampoli, fine pezza e tessuti vari in una occasione eccezionale e irripetibile. Metterò in vendita tutti, ma proprio tutti, i tessuti e gli scampoli di varie dimensioni utili per tovagliato, tendaggi, tappezzeria e altro a partire da 1€. Abbiamo appena iniziato a tirar fuori tutti i pezzi e dividerli per colore e tipologia! E ne mancano ancora!!!!

 

corso 31 gennaio 2016

 

Il 31 gennaio Corso base di recupero del mobile in stile shabby a grande richiesta ricominciano i corsi di recupero del mobile in stile shabby, naturalmente con i prodotti Decorlandia ligth,  il programma completo potete trovarlo nella la mia sezione corsi 

 

Senza titolo-8

 

Entro i primi giorni di Marzo presenteremo la nuova collezione per la casa primavera estate. Qualche anticipazione? Curiose!?!? Ancora troppo presto, mi dispiace!!

 

 

Unique 2016

 

5-6 marzo mi trovate ad UNIQUE a Villa Braida. Per altri mercatini, ci sto lavorando, vi farò sapere le date

 

 

 

Non mi sembra male come inizio anno, speriamo di riuscire a mantenere questo ritmo! Per adesso non mi resta che aspettarvi sul blog, in negozio, reale o virtuale che sia,  ai corsi, ai mercatini…..       ed augurarvi buone feste un buon fine anno ed uno strepitoso 2016!!!!!!

arrivederci al prossimo anno

Sara

Viaggio ad Anghiari per la collezione Busatti primavera estate 2015

Almeno un paio di volte l’anno vado ad Anghiari per vedere le novità che Busatti ci propone sui suoi tessuti. Questa volta per la collezione primavera estate 2015

Mai stati ad Anghiari?

E’ un piccolo borgo medioevale situato su un’altura negli Appennini tra le valle del Tevere e del Sovara poco lontano da Arezzo, con case in pietra e stradine strette dove, a detta degli abitanti, anche le galline hanno i freni, viste le discrete pendenze del paese.

????????

Famosa ( poi mica tanto visto che non si studia più nemmeno sui libri di storia) per la sua battaglia svolta il 29 giugno 1440 tra le truppe fiorentine alleate con il Papa (che vinsero) e l’esercito milanese.
Particolarità di questa battaglia è che ci fu solo un morto disarcionato e calpestato dal proprio cavallo. Chissà se sarà vero! Ma la storia raccontata è questa.

Anghiari 1

Anghiari 2

In questa bella atmosfera sul finire del XVIII secolo la famiglia Busatti pensò bene di organizzare la produzione di stoffe che continua ancora oggi, con la settima generazione, con gli stessi telai sui quali si sono succedute intere generazioni di anghiaresi.

Telai Busatti 1

Telai Busatti

telai Busatti donna di coppe

Come sempre la famiglia Sassolini Busatti sono degli ospiti eccezionali e domenica ci hanno intrattenuto in una piacevolissima serata

serata Busatti marzo 2015

e con la sorpresa del compleanno di Nanni  ( Giovanni), il capo saldo della famiglia

compleanno Nanni 2015

Ma Lunedì tutti al lavoro! Tante come sempre le nuove proposte

Nuovi tessuti per la tavola

collezione estate 2015 busatti
lino lavato Busatti 2015

Non poteva mancare la linea letto

letto Busatti 2015

La linea mare

linea mare Busatti estate 2015

la linea cucina con i nuovi ricami

linea cucina Busatti estate 2015

ed ovviamente la linea bimbo

linea bimbo Busatti 2015

ogni volta che vado da loro ho solo l’imbarazzo della scelta!

Vi faccio dare una sbirciatina anche al loro magazzino dei tessuti, perchè merita!

magazzino Busatti 2

magazzino Busatti

il Paradiso per chi, come me, ama cucire!

Se avete voglia fate un giro, merita una visita. Se non sapete dove andare a dormire, agriturismi nei dintorni ce ne sono tanti, in città potete chiedere ai ragazzi Sassolini che hanno I Bastioni. Piccoli appartamenti con uso cucina veramente graziosi.

Spero di avervi incuriosito almeno un po’ su questa bella e straordinaria famiglia che dal 1842 si tramandano saperi ed emozioni!

alla prossima

Sara

Auguri per uno strepitoso 2015

Quando ho incominciato questa avventura mi ero prefissata di scrivere costantemente, ma ad oggi ancora non mi sono organizzata in maniera efficiente, ma è il mio proposito per l’anno nuovo! A mia discolpa debbo dire che non sono mai stata una grande scrittrice e non smetterò mai di ringraziare l’inventore del controllo dell’ortografia. Ebbene si! In una famiglia di scrittori, professori, direttori didattici, avvocati ecc. una pecora nera ci doveva pur essere, come in tutte le migliori famiglie d’altronde!

Se faccio un’analisi di quest’anno debbo dire che è stato pieno di sorprese, alti e bassi, cambiamenti e novità.

Lo termino un po triste nel cuore, pensavo di poter inviare a tutti i miei amici e sostenitori gli auguri di buone feste, ma la persona che doveva aiutarmi ad andare avanti con il sito si è dileguata lasciandomi senza supporto nonostante io lo avessi pagato anticipatamente per un pacchetto completo.

Pensavo di aver trovato delle persone che condividevano delle mie passioni che poi si sono rivelate solo avide e con una doppia faccia.

Mi considero una donna forte e come sempre guardo avanti fiduciosa di un domani migliore. Mi guardo attorno e vedo che dopotutto ho anche amici che credono in me e mi danno fiducia e grazie a loro sono riuscita a trovare anche altre strade ed altri sbocchi, ho una famiglia meravigliosa che mi aiuta e mi sostiene, senza la quale non potrei far molto, un figlio che cresce ” bene e  bravo” . La seconda parte di me è libera da ormai 4 anni, ma pesa solo in questi momenti di festa, per gli altri mesi dell’anno nemmeno me ne accorgo, se poi finalmente verrà… La famiglia, nel senso più ampio del termine, è cresciuta di almeno due componenti:  mio fratello ha trovato una splendida compagna e domenica è nata una nuova cugina, Emma, splendida creatura di 3,9 kg .

Vi faccio vedere cosa abbiamo regalato alla sua mamma per il suo arrivo, mi sono divertita un sacco a cercare tutte le immagini e a prepararlo. E’ una vecchia piccola cassettiera della sua nonna che la mamma ed io le abbiamo trasformato.

Cassettiera trasferimento d'immagine

Tirando le somme di quest’anno direi che siamo ad un 50 e 50 ed essendo una persona ottimista di natura direi che è andato benino, ma possiamo migliorare ( sempre!) e con il vostro aiuto e sostegno sono sicura che la cosa sarà più facile!

Non mi resta che augurarvi uno splendido 2015 e darvi appuntamento al prossimo anno con un calendario ricco di appuntamenti e novità su cui sto già lavorando! Vi do’ un’anticipazione: chiusura per ritemprare lo spirito da 1 al 6 gennaio e poi dal 7 grandi occasioni in negozio o via web per la FIERA DEL BIANCO!!!!! e preparatevi per i prossimi corsi si parte con metà febbraio, la data ve la confermo a brevissimo!!!

Auguri Natale 2014

Natale 2014

 Natale non è una data ma uno stato d’animo

e con queste parole prese da una citazione vi saluto!

Sara