Come nasce una passione

Mercoledì sera ho partecipato alla prima riunione con il gruppo della neo associazione ” Rete al Femminile” della sezione di Treviso

Ho trovato delle donne fantastiche, ognuna con le sue caratteristiche, le sue problematiche, ma tutte accomunate dalla voglia di andare avanti e crearsi un proprio spazio, di condividerlo e ampliarlo.

Mano a mano che si presentavano, iniziavo a pensare a come mi sarei presentata io… cosa dire…

Non sono mai stata brava in questo ma mi sono detta:” perchè vergognarsi del passato? Fa parte di me e di quello che sono ora e di quello che sono diventata” ed è esattamente quello che ho fatto e vorrei, per la prima volta, raccontare anche a voi come sono arrivata a fare ciò che faccio.

Sono nata e cresciuta in una famiglia di artigiani che hanno fatto delle loro passioni il proprio lavoro. Fabbri. Ma le mie aspirazioni sono state sempre altre. Ho studiato all’alberghero. …e già sono una cameriera professionale, ed ero pure brava, mi piaceva e mi divertiva… Non mi ha mai dato fastidio lavorare 12/13 ore al giorno, ma purtroppo era ( e forse lo è tuttora) un mondo maschilista. I posti più belli non erano per noi donne e se poi aspettano un figlio… si rimane a casa… licenziata e con un figlio di tre mesi … c’era poco da fare, trovare lavoro non era facile nemmeno 16 anni fa.

Chiuso un portone se ne apre un’altro.

In quegli anni i miei genitori avevano un negozio a Venezia e tra ufficio “in terra ferma” e negozio, per mia mamma era difficile conciliare tutto e quindi per un periodo ho lavorano nell’ufficio dell’officina, così mi sono potuta dedicare facilmente a mio figlio. Ho avuto modo d’ imparare ad occuparmi di contabilità. Poi arrivò il secondo negozio a Venezia, di fronte al primo che era troppo piccolo per contenere tavoli e sedie, ed io ho iniziato ad andare  nella città lagunare. Ma i soli articoli in ferro non li sentivo miei e abbiamo incominciato ad inserire oggetti e complementi di artigiani che in qualche modo ruotavano attorno al nostro mondo. I tessuti sono arrivati quasi subito, mi piaceva cucire e ricamare.

come nasce una passione

Il negozio si è evoluto, trasformato, in un piccolo concept store  dove si poteva trovare il vero artigianato made in Italy dedicato alla casa dove creavo tovaglie e cuscini con i tessuti Busatti

come nasce una passione

come nasce una passione

 

Tornati a Preganziol il negozio è diventato più grande con un sacco di proposte tutte artigianali e per andare incontro alla sempre maggiore richiesta del su misura, mi sono impegnata a creare delle collezioni adatte in tutte le case, scegliendo solo materie di altissima qualità, naturali ed artigianali. Non semplici oggetti, ma storia e tradizione, affiancati sempre dai complementi creati presso l’officina di famiglia.

2015-08-24 12.19.11 2016-03-09 12.33.42 2015-07-27 19.09.02

Sono sicura che vi state chiedendo: “Ma lo shabby cosa centra?” Bhe questo è nato dalla mancanza di trovare qualcuno che ci spiegasse come trasformare i mobili del negozio. Nessun prodotto valido, nessuna persona che ci aiutasse veramente. Conosciuta Gabriella, la titolare di Decorlandia, mi sono innamorata dei suoi prodotti, me li ha fatti provare, ci ha spiegato il loro uso e le loro potenzialità, tanto che non abbiamo potuto essere indifferenti.

Oggi dopo 16 anni di cui 8 come titolare effettiva della mia attività, posso dire di essere felicemente una creativa sia per la realizzazione di biancheria per la casa, che una discreta insegnante delle tecniche shabby che proprio in questi giorni è riuscita a creare complementi decorati in legno in abbinamento ai tessuti, per conciliare sempre di più le mie due metà.

come nasce una passione

Cosa spero per il futuro? Di rendere sempre più persone felici di rientrare nelle proprie case, accolti e coccolati da prodotti realizzati da sapienti mani artigiane, con amore e dedizione e di offrire un aiuto, sempre più concreto, nell’aiutare le persone a trasformare il proprio spazio in un nido comodo, sicuro e accogliente. Sapere che una mia tovaglia rallegrerà una stanza di amici o una tenda proteggerà l’intimità di due innamorati o un cuscino ridarà sollievo ad una schiena dolorante,  e magari il mio vassoio porterà bibite fresche a degli assetati … è questo che mi rende felice e so di essere nella direzione giusta

Sara

 

Un pensiero su “Come nasce una passione

  1. Lina Da Ros

    Volevo ringraziarti per il video che spiega come fare l’angolo a cappuccio,spiegato molto chiaramente.Grazie Sei quasi una vicina di casa,Vittorio Veneto.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *